La guida e lo scout amano e rispettano la natura

pubblicato 30 apr 2010, 05:03 da milano 35   [ aggiornato il 30 apr 2010, 05:53 da Massimo Guerreschi ]
Ciao a tutti,
sulla fine di questo mese, conservando in ricordo il campetto pasquale, il calendario ancora denso di attività si avvicina sempre più al campo estivo.
Certo è ancora lontano nel tempo, numericamente parlando mancano una 70/80ina di giorni alla  partenza,ma ben sappiamo che l'esperienza di questi momenti, oltre a essere molto importante e
fondamentale nel nostra grande avventura, si lascia attendere in maniera del tutto allettante. La riflessione che voglio condividere riguarda a proprio l'inizio di questa attesa che prevede uno dei mesi più vissuti dell'anno: Maggio.

A Maggio i vari impegni sembrano essere, sono, sempre più densi, pieni, determinanti.
"A Maggio il mondo è bello e invitante di colori, ma ancora sugli alberi ci sono solo fiori che prima o poi, si dice, diverranno pure frutti."
Golosamente li aspettiamo. Siamo desiderosi di arrivare ai campi estivi, che pure saranno immersi in una natura rigogliosa, sorprendente e persuadente, per poterci gustare questi frutti che rappresentano il risultato del nostro impegno e talvolta dei sacrifici. Ecco che la natura stessa ci insegna la necessità di una pazienza che porta speranze anche laddove qualche foglia fa fatica a girarsi dal verso giusto o addirittura là dove il terreno di partenza era arido o abbandonato.
Non solo gli alberi, in questo periodo, fanno gli alberi, ovvero germogliano, fioriscono e danno frutti, ma anche noi siamo alberi; perchè è da un bel po' di mesi che accumuliamo energie e risorse da poter utilizzare e testare (Maggio è un mese d'esame.)

I link qui di seguito ( parte 1/3, 2/3 e 3/3) possono raccontarci il resto della suggestione che può dare sentirsi come alberi nel mese di Maggio; e ci raccontano soprattutto l'importanza di doversi sentire tali, l'importanza di poter essere insieme foreste.

Aldo

Il racconto lo si può anche leggere (allegato doc) ma poterlo vedere rappresentato è davvero suggestivo.

La qualità della registrazione non è buona, ma la grafica della storia è così bella che si fa perdonare (premio Oscar dell'animazione 1988).

parte 1


parte 2


parte 3


Parte 1→ http://www.youtube.com/watch?v=D_OyNAx-cK0&feature=related
Parte 2→ http://www.youtube.com/watch?v=cHY_PxlmmQs&feature=related
Parte 3→ http://www.youtube.com/watch?v=oBXM8MNnKJw&feature=related

ċ
uomochepiantavaglialberi.doc
(51k)
Massimo Guerreschi,
30 apr 2010, 05:24
Comments