HOME‎ > ‎CLAN / FUOCO‎ > ‎

DIARIO ROUTE NAZIONALE 2014

Comincia oggi il DIARIO DELLA ROUTE, aggiornato quotidianamente con il programma del campo più notizie in diretta e foto (se / quando arriveranno). Seguiteci!

DOVE SIAMO
Percorso per il Sentierio delle 3 Valli "Silvano Cinelli" (VAL CAMONICA, VAL TROMPIA, VAL SABBIA) provincia di Brescia.

cliccarqui per una carta topografica indicativa.

Nella seconda parte della Route invece ci sposteremo insieme a moltissimi altri Clan/Fuoco di tutta Italia a San Rossore, a Pisa.


METEO - WEBCAM
Cliccare qui per aprire la pagina della stazione meteo in tempo reale di Montecampione, altitudine (1.100 m circa).

9- Terzo giorno a S. Rossore

pubblicato 9 ago 2014, 13:54 da la redazione   [ aggiornato in data 9 ago 2014, 14:03 ]


La città delle tende in breve


Elisabetta Fraracci, detta Betti,  e Gionata Fragomeni sono i capi campo,
 mentre accolgono i 30.000 in arrivo da tutta Italia, trovano un momento per raccontare
il progetto, l’impegno e l’orizzonte della città delle tende.

Innanzitutto, perché avete scelto la simbologia della città?

 Elisabetta: “I ragazzi devono poter avere qui la possibilità di vivere l’esperienza
di  amministrazioni e municipalità. Il ritrovarsi da tutte le parti d’Italia
e lo spartire un pezzo della loro storia li porterà ad arricchirsi reciprocamente.
Sono generatori di futuro nel momento in cui portano il loro presente
e anche la loro storia”.

Dove nasce l’idea e come avete progettato questa città?

Gionata: “Nasce innanzitutto tenendo conto dell’ambiente che ci ospita.
Abbiamo scelto un posto in mezzo alla natura perché rispecchia il nostro
modo di essere e il nostro modo di fare attività”.

Come immaginate che viva?

Elisabetta: “ Crediamo che questa città sia il centro e il cuore
della Route nazionale, del percorso che l’Agesci ha intrapreso
e che rilancerà il futuro dell’associazione. E’ un cuore che pulserà
di tutte le anime di questi ragazzi. Vivrà con le voci, i sorrisi, le fatiche e le storie
di ognuno in un grande clima di scambio reciproco, di condivisione
e di messa in comune di tutto quello che portano con sé.”

O
(segue...)

In una grande città servono tanti tipi di servizi: quali sono i principali 
e quale impegno hanno richiesto?

Gionata: “Abbiamo realizzato tutti i servizi necessari e utili alla vita di questa città,
tentando di non rinunciare alla tecnologia, ma cercando di utilizzarla e sfruttarla
in maniera intelligente. Sono state coinvolte aziende e soggetti locali
che a vario titolo ci hanno aiutato in questa impresa.
Le strutture realizzate ci permetteranno di lasciare libero il parco
pochi giorni dopo la nostra partenza”.

Quali sono state le maggiori difficoltà incontrate?

Elisabetta: “La parola difficoltà mette un po’ di soggezione;
siamo stati attenti a entrare in dialogo e in un clima di co-progettazione
con l’ente parco e le amministrazioni locali che ci hanno posto una serie di vincoli
legati soprattutto all’impatto ambientale. Questo  ha portato a pensare
e progettare insieme delle strategie e delle modalità per ridurre l’impatto
che poteva essere pesante per questo ambiente”.

A spasso per la città delle tende


Fra poco questa città di tende provvisoria e leggera sparirà. Quale testimonianza lascerà alle città ‘reali’ in cui questi ragazzi torneranno?

Gionata: “Questa è una città basata sulla responsabilità, sulla corresponsabilità.
Le cose vanno avanti se tutti ne condividiamo il progetto.
Ci aspettiamo che al ritorno ognuno sia protagonista e responsabile del proprio
territorio così come lo siamo stati all’interno di questo parco e di questa avventura.”

Elisabetta: “In questa città sono state invitate le istituzioni e la grande opportunità
che questi ragazzi hanno è quella di incontrarle e di dialogare con loro.
Il messaggio che vorremmo lanciare alle amministrazioni e alle istituzioni 
è che muovendo dalle idee di questi giovani si può davvero costruire un domani positivo”.


IL PROGRAMMA DI OGGI

07:00 sveglia, preghiera, colazione
09:00 - 12.00 laboratori e tavole rotonde
12:30 pranzo
15:30 attività per clan di formazione
17:30 consiglio di quartiere
19:00 cena
21:00 attività serale nel Campo del Futuro
23:30 veglia alle stelle nel quartiere 




8- Secondo giorno a S.Rossore

pubblicato 8 ago 2014, 12:59 da la redazione   [ aggiornato in data 8 ago 2014, 12:59 ]



“Siamo orgogliosi ed emozionati di ospitarvi qui.
In questi giorni il parco è a vostra disposizione
perché l’iniziativa si svolga nel migliore dei modi.
Questo è un territorio storico. Qui Vittorio Emanuele III
ricevette i fondatori dello scautismo italiano nel 1910, 
e qui proprio dove avete le tende 70 anni fa
erano accampate le truppe alleate
e le brigate partigiane che hanno liberato i nostri territori dai nazifascisti.
Sono convito che da questa natura e da questa storia
possiate trarre stimoli per l’esperienza che state
per vivere e per l’impegno che vi siete prefissi,
quello della stesura della Carta del Coraggio dalla quale improntare il vostro cammino”.
IL PROGRAMMA DI OGGI


07:00 sveglia, preghiera per clan di formazione, colazione
09:00 - 12.00 laboratori e tavole rotonde
12:30 pranzo
15:30- 18.30 laboratori e tavole rotonde
19:00 cena
21:00 attività serale veglie R/S per quartiere
23:30 silenzio, consiglio di quartiere

“Questo Paese ha bisogno di speranza, e la speranza viene
da tanti giovani come voi.
Troppo spesso si pensa di uscire dai problemi da soli, con l’egoismo.
Qui invece voi avete richiamato valori fondamentali
che sono anche nella nostra Costituzione,
la dimensione dei diritti, della politica come servizio,
il senso di responsabilità, la costruzione di una città
che presto sarà tutta e soltanto nelle vostre mani...
Ritornerete a casa vostra tra pochi giorni,
ma qui rimarranno le vostre idee, quello che avete fatto,
come vi sarete comportati, lo spirito con cui avrete vissuto questo spazio.
Grazie di essere qui di avere scelto San Rossore.
Un presidente della Repubblica straordinario come Oscar Luigi Scalfaro
decise di donare San Rossore alla Toscana.
Penso che quando abbiamo deciso di dire sì alla vostra proposta
siamo stati in linea con quel Presidente:
qualcuno vuole San Rossore chiusa, noi la vogliamo aperta,
noi la vogliamo per i giovani.
Per realizzare ciò che sogniamo bisogna accettare le sfide,
e voi l’avete accettata: questo è coraggio, bene così ragazzi avanti”

Intervento del Presidente della Regione Toscana
Intervento del presidente del parco di S.Rossore



7- Primo giorno a San Rossore

pubblicato 7 ago 2014, 13:00 da la redazione   [ aggiornato in data 7 ago 2014, 13:08 ]

Si comincia!

Strade di coraggio















Giovedì 7 Agosto comincia l'evento atteso un anno e più da 30.000 scout di italia...

07:00 sveglia, colazione
10:00 preghiera e benvenuto per quartiere
11.00 visita al quartiere e alla città, attività per clan di formazione
12:30 pranzo, visita al quartiere e alla città, attività per clan di formazione
14.30 riunione capi spalla per quartiere
18.00 cerimonia inaugurale nel Campo del Futuro
21:00 cena e attività serale per clan di formazione
22:00 consiglio di quartiere (un capo delegato per clan di formazione)
23:30 silenzio



6- Mercoledì 6 Agosto

pubblicato 6 ago 2014, 14:35 da la redazione

Oggi giorno di viaggio e sistemazione...
Partenza da Lodrino alle ore 8.00 con un pullman e destinazione Ippodromo S.Rossore di Pisa.
Pronti ad entrare e formare insieme ad altri 30.000 Rover e Scolte di Italia la Città delle Tende,
con tanto di Piazza del Coraggio e una grande arena e ovviamente dei veri e propri quartieri:

la città è suddivisa in cinque quartieri, abitati ciascuno da circa 5.000-6.000 persone, più il 
quartiere di servizio:
– il Quartiere della Gioia (colore giallo) con la Piazza S. Francesco e la zona artigianale Guido Rossa
– il Quartiere della Speranza (colore verde) con la Piazza S. Giorgio e la zona artigianale Peppino Impastato
– il Quartiere della Responsabilità (colore viola) con la Piazza S. Paolo e la zona artigianale Adriano Olivetti
– il Quartiere della Fedeltà (colore azzurro) con la Piazza S. Chiara e la zona artigianale Marco Biagi
– il Quartiere della Novità (colore arancione) con la Piazza S. Caterina e la zona artigianale Massimo D’Antona
- il Quartiere del Servizio (multicolore) con la Piazza S. Giovanni Paolo II

I cinque quartieri principali ospitano la municipalità con la segreteria, i palchi per le 30 tavole 
rotonde e le veglie R/S, le zone artigianali dove si svolgono i 1.800 laboratori. 
Non mancano le infrastrutture con i servizi igienico-sanitari, i presidi di primo soccorso, le mense 
per la distribuzione dei pasti.

5 - Martedì 5 Agosto

pubblicato 5 ago 2014, 13:06 da la redazione   [ aggiornato in data 5 ago 2014, 13:10 ]

Oggi ultimo giorno di cammino.
Meta finale Lodrino un paesino nella Val Trompia quasi a cavallo con la Val Sabbia.


Quest'oggi prima della partenza, nei pressi del rifugio Blachi 2 (dove han pernottato) 
le comunità R/S hanno lasciato una targhetta di testimonianza delle loro strade di coraggio percorse,
di questo tipo...

 Avranno fatto una foto? Speriamo di si! così come tante altre che potranno fare da domani a S.Rossore!

4- Lunedì 4 Agosto

pubblicato 4 ago 2014, 12:42 da la redazione

L'itinerario di oggi ha come meta l'Alpe Pezzeda per poi riposarsi al rifugio Blachi 2

 ← Il sentiero in costa all'alpe pezzeda || Vista dal rifugio → 

Tra le attività svolte in questi giorni, per il nostro clan,
vi sono stati la condivisione e verifica dei servizi di ciascun rover e scolta, e le verifiche dell'anno.

3 - Domenica 3 Agosto

pubblicato 3 ago 2014, 14:09 da la redazione   [ aggiornato in data 4 ago 2014, 12:24 ]

Oggi itinerario dal Rifugio M.Cimosco al passo della Maniva.

Pioggia durante la giornata...

2- Sabato 2 Agosto

pubblicato 3 ago 2014, 14:05 da la redazione   [ aggiornato in data 3 ago 2014, 14:06 ]

Oggi camminata dalla zona del villaggio di Plan di Montecampione fino al Rifugio M. Cimosco.

1- Primo Agosto

pubblicato 3 ago 2014, 13:38 da la redazione

Oggi a partire dalle ore 12.00 sono stati accolti i Clan/Fuoco dei Gruppi SIRACUSA 7 e BAGNACAVALLO
presso le sedi del Mi 29 in Casoretto.
Trascorreranno li la giornata con attività di conoscenza e condivisione dei percorsi dell'anno sulla Route Nazionale.

Domani sveglia presto per prendere il treno e partire alla volta di Darfo per avvicinarsi a M.Campione (1.800 m) e partire!

1-9 of 9